EPILAZIONE PERMANENTE

Durante il corso degli anni, sono stati utilizzati diversi metodi per eliminare la peluria non desiderata, tuttavia fino ad oggi nessuno aveva ottenuto risultati duraturi. L’obiettivo di ogni tecnica è sempre lo stesso: eliminare i peli superflui. La differenza tra le diverse tecniche sta, quindi, solo nella loro azione; mentre con i rasoi e le creme depilatorie viene rimosso il fusto del pelo che si trova fuori dall’epidermide, con le tecniche a strappo si cerca di togliere il pelo in profondità. In ogni caso, il bulbo pilifero continua a rimanere attivo. I progressi tecnologici effettuati nell’estetica hanno permesso di sviluppare oggi un sistema di depilazione duraturo e comodo, rapido ed indolore. E’ il sistema diFOTOEPILAZIONE. Con questa tecnica, il bersaglio è la matrice del pelo: seduta dopo seduta l’energia luminosa distrugge il bulbo e lo rende inattivo per una pelle davvero liscia e senza peli. La fotoepiliazione è indicata per tutte quelle persone che vogliono dimenticarsi della depilazione, ma è anche efficace per trattare i pazienti affetti da problemi di crescita anormale dei follicoli piliferi, come l’irsutismo. Per queste persone l’eccessiva peluria rappresenta spesso un vero e proprio problema estetico e psicologico, che può influire sulle relazioni interpersonali e sull’autostima. La IPL, ovvero luce pulsata intensificata è una luce policromatica ad alta intensità.
Questa luce viene trasformata in calore quando colpisce uno specifico colore, nel nostro caso la melanina del pelo. L’impulso luminoso che raggiunge il bulbo pilifero viene quindi trasformato in calore dall’incontro con la melanina presente nei bulbi attivi. Il considerevole aumento della temperatura che si viene a creare causa la distruzione del bulbo e dei capillari che portano il nutrimento allo stesso. Si parla di azione di foto termolisi selettiva. I peli hanno una vita ciclica e non tutti si trovano nella stessa fase contemporaneamente. Dopo un periodo di crescita (Anagen), il pelo subisce lentamente un’involuzione (Catagen) che porta il follicolo alla fase in cui l’attività è sospesa (Telogen) fino al momento della ripresa. Il pelo muore spontaneamente e cade con la fuoriuscita del nuovo fusto. L’intero ciclo dura all’incirca 30 giorni. Fondamentalmente, perché la luce pulsata abbia davvero efficacia, il pelo deve essere colpito nella sua fase attiva di crescita (Anagen); ecco perché è necessario sottoporsi al trattamento a cadenza mensile. In tal modo, verrà termicamente distrutta durante ogni seduta una consistente percentuale di follicoli sino a raggiungere un risultato pari all’80-85%.